02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Mercati e finanze

Assicurazione: Cambiare o non cambiare

2 minuti di lettura | Settembre 2014

Mentre alcune cose migliorano con l'età, altre possono essere vittime di disattenzione nel corso del tempo. Che sia perché siamo a corto di tempo o semplicemente perché non siamo molto interessati all'argomento, l'assicurazione spesso finisce nel secchio dei "me ne occuperò più tardi" invece di finire in cima alla nostra lista di cose da fare.

Ma perché i consumatori assumono un atteggiamento così passivo quando si tratta di proteggere se stessi, i propri beni e le persone che amano? Secondo i risultati di un recente studio Nielsen, i consumatori statunitensi non sono realmente indifferenti alle assicurazioni: sono solo propensi a prendere le loro decisioni e a conviverci, soprattutto con l'avanzare dell'età.

In confronto, cambiare compagnia assicurativa è abbastanza comune tra i giovani automobilisti, quelli di 39 anni o più giovani. Oltre a essere schizzinosi, i risultati del recente rapporto suggeriscono che sono più difficili da soddisfare rispetto ai consumatori più anziani. In particolare, è più probabile che abbiano cambiato compagnia assicurativa negli ultimi tre anni e che siano i meno soddisfatti. Sono anche i meno propensi a raccomandare il proprio assicuratore a un amico.

Sebbene il prezzo sia una probabile ragione per alcuni di questi comportamenti, i risultati dello studio indicano altri due fattori che possono essere ancora più influenti: le caratteristiche della polizza e il servizio clienti.

In generale, la maggior parte dei punteggi di soddisfazione è più o meno la stessa in tutte le fasce d'età. Esistono tuttavia sottili differenze all'interno delle fasce d'età, differenze che rappresentano un'opportunità per gli assicuratori che desiderano impegnarsi meglio con i consumatori in cerca di novità. Ad esempio, la metà degli intervistati di 39 anni e più ha dichiarato di essere "estremamente soddisfatta" del servizio clienti, mentre il 56% dei 40-64enni e il 67% dei consumatori di 65 anni e più ha dichiarato di essere "estremamente soddisfatto".

Queste differenze possono non sembrare estreme, ma le sottili differenze indicano come i consumatori più giovani e quelli più anziani vedono l'assicurazione. Mentre i consumatori più anziani hanno una maggiore esperienza come assicurati e sanno cosa aspettarsi dai loro assicuratori, i consumatori più giovani potrebbero aver bisogno di maggiori indicazioni e spiegazioni sulle condizioni della loro copertura - indicazioni che sembrano volere.

I risultati di indagini precedenti sottolineano ancora una volta la connessione e il legame personale che alcuni gruppi demografici cercano nella loro vita quotidiana. I Millennial, in particolare, vogliono avere la sensazione di avere un rapporto personale e diretto con i marchi con cui interagiscono e, in cambio, li sosterranno e li appoggeranno. Il compito delle compagnie assicurative su questo fronte si basa sulla tecnologia e sulla conoscenza dei social media, canali che devono conoscere bene se vogliono avere successo con questo grande gruppo demografico che rappresenta il 24% della popolazione statunitense.

Per maggiori dettagli e approfondimenti, scaricate il rapporto Nielsen 2014 Consumer Insurance Sentiments.

METODOLOGIA

Nielsen Insurance Track è un'indagine condotta con cadenza biennale, che raccoglie dati a livello di consumatori sui comportamenti relativi ad auto, abitazioni, vita e altri tipi di copertura assicurativa. Partecipano circa 35.000 intervistati, campionati in modo da essere rappresentativi a livello nazionale.

Continua a sfogliare approfondimenti simili

I nostri prodotti possono aiutare voi e la vostra azienda