02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Media

Sintonizzarsi con il viaggiatore australiano

3 minuti di lettura | David Burge, direttore associato del gruppo Media Industry, Nielsen | dicembre 2015

È semplice: gli australiani amano viaggiare. Negli ultimi sei mesi 4,5 milioni di australiani di età superiore ai 14 anni hanno viaggiato in aereo sul territorio nazionale e 4,6 milioni all'estero negli ultimi 12 mesi.

La radio commerciale svolge un ruolo importante per i viaggiatori australiani, raggiungendo oltre il 70% di loro ogni settimana. Sviluppando una solida strategia radiofonica, i marchi del settore dei viaggi potrebbero coinvolgere la maggior parte dei loro principali interlocutori.

Gli ascoltatori delle radio commerciali possono essere segmentati in tre gruppi di viaggio distinti, escludendo gli ascoltatori a casa. Dai "Travelling Suits" che viaggiano per lavoro, agli "Avventurieri OS" e ai "Cercatori di tempo libero locali" che esplorano il mondo e l'Australia, il pubblico radiofonico è vario e le sue preferenze sono diverse.

Per la maggior parte, i Travelling Suits sono uomini bianchi di 36 anni che vivono a Sydney o Melbourne. I dati rivelano che tre quarti dei Travelling Suits preferiscono andare in vacanza fuori dall'Australia. I Travelling Suits sono ascoltatori radiofonici convinti: oltre la metà parla di ciò che ascolta alla radio e quasi uno su sei si affida alla radio per informarsi su ciò che accade nella propria città.

Gli avventurieri d'oltremare, invece, sono leggermente più femminili (53%) e il 60% ha un'età compresa tra i 25 e i 39 anni o tra i 55 e oltre. Questo gruppo è più propenso a prenotare viaggi aerei nazionali sul sito web di una compagnia aerea e un quarto dichiara di fidarsi della propria stazione radio preferita per le informazioni sui prodotti.

I Local Leisure Seekers hanno più probabilità del resto della popolazione di essere famiglie anziane di Melbourne e Adelaide che viaggiano per vacanza, anche se uno su cinque viaggia anche per lavoro. L'84% di questo gruppo ascolta la prima colazione alla radio ed è il meno propenso ad apprezzare le vacanze in cui tutto è organizzato per voi.

La maggior parte degli ascoltatori radiofonici australiani si rivolge al settore dei viaggi ogni anno, e talvolta più volte all'anno, per organizzare voli, ricercare nuove destinazioni e pianificare i dettagli del loro prossimo viaggio. Per informare e suscitare l'interesse di questi gruppi, i marchi di viaggi devono integrare la radio nei loro piani di marketing: questi risultati dimostrano che gli ascoltatori ci sono, ma hanno preferenze e interessi specifici che devono essere presi in considerazione.

Il rapporto ha anche rilevato alcuni punti in comune tra i gruppi. L'ascolto durante il tragitto verso il lavoro è una tendenza comune, con uno su sei che viaggia in giacca e cravatta e quasi la metà degli avventurieri OS (49%) e di chi cerca il tempo libero locale (47%) si sintonizza durante il tragitto. Le fasce orarie della colazione e del pomeriggio raggiungeranno almeno l'80% di tutti questi gruppi. Sei su dieci di tutti i gruppi hanno dichiarato di preferire gli spot che forniscono i prezzi del prodotto promosso.

In termini di viaggi, Qantas è stata la compagnia aerea che ha viaggiato di più per tutti i gruppi negli ultimi dodici mesi ed è la compagnia aerea preferita. Tiger Airways, invece, è considerata la compagnia con le tariffe più basse.

Sintonizzandosi sui pensieri dei consumatori sul settore dei viaggi e sulle loro abitudini di ascolto, i marchi possono capire meglio come raggiungere e parlare al loro pubblico di riferimento su questa fonte centrale di informazione e intrattenimento.

Le informazioni contenute in questo articolo sono tratte dal Radio On The Move Report che è stato sviluppato da Nielsen in collaborazione con Commercial Radio Australia.

Scarica il rapporto completo qui.

Continua a sfogliare approfondimenti simili