02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Media

L'esperienza OTT: Capire il pubblico del salotto connesso

3 minuti di lettura | Novembre 2018

L'evoluzione del panorama mediatico ha ridisegnato il modo in cui i consumatori scoprono i contenuti, dato che più di due terzi delle case statunitensi dispongono ora di dispositivi in grado di trasmettere contenuti video in streaming. Mentre la TV lineare tradizionale continua a espandersi con nuovi canali e funzionalità, la tecnologia di streaming e i dispositivi connessi stanno lasciando il segno. I consumatori possono scegliere di guardare i programmi in qualsiasi momento e ovunque, e questa flessibilità migliora l'esperienza di visione. Infatti, gli americani trascorrono collettivamente quasi 8 miliardi di ore al mese consumando contenuti su dispositivi televisivi connessi, come Roku, Apple TV e Amazon Fire (1).

Il salotto di oggi è un vero e proprio ambiente multipiattaforma, che riunisce contenuti lineari e dinamici. Con i contenuti video over-the-top (OTT), gli acquirenti e i venditori possono concentrare i loro investimenti per coinvolgere i consumatori nel mezzo di questa nuova esperienza da salotto. Secondo Nielsen Digital Content Ratings, che fornisce una misurazione giornaliera dell'audience totale giornaliera per i tipi di contenuti digitali utilizzando metriche del tutto paragonabili a quelle della televisione, i consumatori di età pari o superiore ai 13 anni che guardano contenuti su dispositivi connessi trascorrono in media più di un'ora al giorno, rispetto ai 36 minuti sul computer e ai 24 minuti sui dispositivi mobili, come smartphone e tablet (2).

I dispositivi connessi offrono ai marchi e agli editori l'opportunità di entrare in contatto con i gruppi demografici più difficili da raggiungere, in particolare i Millennials e i Gen Zers. Con l'evoluzione della distribuzione dei contenuti, le abitudini di visione dei consumatori possono variare in base all'età e alla scelta del modo in cui fruire dei contenuti. Con la creazione di nuovi contenuti e programmi originali, le reti e le piattaforme digitali hanno la possibilità di connettersi con un vasto pubblico su più dispositivi. Ad esempio, sul totale degli spettatori giornalieri che guardano i contenuti trasmessi da cinque reti in diretta TV, il 7% ha un'età compresa tra i 25 e i 34 anni, mentre il 19% degli spettatori su dispositivi connessi rientra nella stessa fascia d'età (3).

I dispositivi connessi sono cresciuti in popolarità in tutte le fasce demografiche grazie alla loro comodità e opzionalità. È interessante notare che, tra le cinque reti televisive, il 3% degli spettatori della TV dal vivo ha un'età compresa tra i 18 e i 24 anni, mentre i dispositivi connessi ne catturano l'8% (4). Si tratta di un'opportunità importante per gli editori televisivi, che possono amplificare i loro contenuti trasmessi in diretta TV e massimizzare la loro portata estendendo la programmazione ai dispositivi connessi.

Sebbene la TV lineare tradizionale rappresenti ancora la maggior parte del tempo trascorso dagli spettatori, il consumo OTT è diventato una parte significativa dell'esperienza del salotto, il che offre agli editori una crescente opportunità di monetizzare questo pubblico prezioso. Con il crescente numero di famiglie statunitensi che utilizzano dispositivi connessi, una misurazione completa è indispensabile per gli editori per capire meglio come i consumatori trascorrono il loro tempo di visione, in modo da poter incrementare i ricavi e fornire un'esperienza eccezionale ai consumatori.

Note

I dati contenuti in questo articolo rappresentano un sottoinsieme di editori misurati in Digital Content Ratings.

  1. Panel nazionale Nielsen (NPOWER, analisi della portata, mese di settembre 2018, in diretta)
  2. Settembre 2018, Valutazioni dei contenuti digitali, P13-34
  3. Settembre 2018, Digital Content Ratings, Total Content Ratings P13+, 5 reti televisive abilitate alla misurazione DCR (computer, mobile, OTT), solo proprietà di proprietà e gestite. La misurazione OOH non è inclusa nell'analisi dei dati.
  4. Settembre 2018, Digital Content Ratings, Total Content Ratings P13+, 5 reti televisive abilitate alla misurazione DCR (computer, mobile, OTT), solo proprietà di proprietà e gestite. La misurazione OOH non è inclusa nell'analisi dei dati.

Continua a sfogliare approfondimenti simili

I nostri prodotti possono aiutare voi e la vostra azienda