02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > Pubblico

L'inclusione degli ispanici è un fattore di differenziazione fondamentale, visto l'aumento della concorrenza per il pubblico dello streaming

3 minuti di lettura | Settembre 2022

Con l'aumento della quantità di contenuti disponibili in streaming e l'arrivo di nuovi servizi, attirare e mantenere il pubblico sarà fondamentale per i creatori di contenuti e le piattaforme. Per soddisfare questa esigenza, l'inclusione può essere un fattore di differenziazione chiave quando si tratta di coinvolgere gli ispanici statunitensi, il pubblico più prolifico dello streaming negli Stati Uniti.

Nel luglio di quest'anno, gli ispanici hanno trascorso poco meno della metà del loro tempo televisivo totale con i contenuti in streaming1 , a testimonianza del loro gradimento dell'esperienza tecnologica dello streaming e della disponibilità di un ampio volume di contenuti inclusivi, in lingua o entrambi.

Allo stesso tempo, però, il pubblico ispanico ritiene che la rappresentazione accurata nei media sia diminuita nel corso dell'ultimo anno e il 41% ritiene che non ci siano abbastanza contenuti che li rappresentino2 , entrambe considerazioni fondamentali quando la competizione per il coinvolgimento del pubblico aumenta.

Sapendo che l'inclusione non si limita a fare la cosa giusta, Nielsen ha collaborato con la Latino Donor Collaborative in vista del Mese del Patrimonio ispanico per capire se i contenuti guidati dai latini spingono nuovi spettatori verso i provider di streaming e se poi rimangono a guardare di più. 

La nostra analisi, prima nel suo genere3 , ha rilevato che i contenuti guidati dai latini amplificano il valore delle piattaforme di streaming perché il pubblico è venuto per questo e rimane a guardare più del programma che li ha attirati. Anche se i numeri dell'audience sono piccoli nel contesto dell'uso totale della piattaforma e dello streaming, essi illustrano l'effetto alone che la programmazione inclusiva ha sul coinvolgimento continuo.

Ad esempio, Netflix è un servizio SVOD ampiamente adottato negli Stati Uniti, ma ha ancora nuovi spettatori da coinvolgere. Quando la piattaforma ha rilasciato la stagione 1 di The Lincoln Lawyer, interpretato dall'attore messicano-americano Manuel Garcia-Rulfo, il 13 maggio 2022, ha attirato 114.000 nuovi spettatori che non avevano guardato alcun contenuto su Netflix tra il 28 marzo e la data di uscita della serie. Inoltre, il 24% degli spettatori che hanno guardato altri contenuti oltre a The Lincoln Lawyer erano ispanici.

In un secondo studio, abbiamo analizzato il coinvolgimento degli spettatori con Only Murders in the Building prima e dopo la messa in onda dei primi due episodi della seconda stagione il 28 giugno 2022. Quando sono usciti i primi due episodi, la serie comica poliziesca con Steve Martin, Martin Short e Selena Gomez ha attirato su Hulu circa 5,3 milioni di nuovi spettatori che sono rimasti a guardare altri contenuti. Circa 520.000 (10%) erano ispanici.

Attraverso l'obiettivo di questi casi di studio, possiamo vedere che i contenuti guidati da latinoamericani hanno il potere di guidare nuovi e preziosi pubblici e abbonati a piattaforme e servizi per la prima volta. E una volta che guardano ciò che sono venuti a cercare, rimangono per altro.

Per ulteriori approfondimenti, scaricate il nostro rapporto Latino-led content and viewers: The building blocks for streaming success report.

Note

  1. Panel televisivo nazionale e valutazioni delle piattaforme di streaming 
  2. Studio Nielsen Attitudes on Representation on TV, aprile 2022
  3. Analisi personalizzata dei dati Nielsen National TV Panel e Streaming Content Ratings sulla base dei contenuti misurabili disponibili sulle varie piattaforme.

Continua a sfogliare approfondimenti simili