02_Elementi/Icone/FrecciaSinistra Torna a Insight
Approfondimenti > TV e streaming

Osservare gli Oscar: Seguire le strategie di distribuzione in streaming dietro le nomination per il miglior film di quest'anno

4 minuti di lettura | Marzo 2023

Lo streaming, che è ormai l' opzione preferita dal pubblico televisivo statunitense, è diventato un elemento critico per la distribuzione tra gli studi cinematografici che valutano le strategie per coinvolgere al meglio il loro pubblico chiave, e quando. E mentre il fermento intorno alla 95ª edizione degli Academy Awards si fa sempre più intenso, possiamo constatare che la distribuzione in streaming si è evoluta in un complemento alle uscite in sala piuttosto che in un'alternativa.

Rispetto a pochi anni fa, l'uscita contemporanea di un film nelle sale e di un servizio di streaming non è più insolita, se non altro per il pubblico che lo streaming attira. Nel 2022, gli americani hanno trasmesso in streaming più di 19 milioni di anni di contenuti, rispetto ai quasi 15 milioni del 2021. Dal punto di vista cinematografico, gli americani hanno trasmesso in streaming più di 112 miliardi di minuti dei 15 film più visti nel 2022, rispetto ai quasi 84 miliardi di minuti dei 15 film più visti nel 2021.

Ma con il ritorno del pubblico nelle sale per tutto il 2022, molte delle nomination di quest'anno per il miglior film non sono ancora arrivate su un servizio di streaming. Il periodo più lungo tra l'uscita in sala e quella in streaming delle nomination di quest'anno riflette l'evoluzione degli approcci alla distribuzione alla luce delle minori preoccupazioni per il COVID-19 dell'anno scorso. Rispetto a Don't Look Up del 2021, che ha avuto un'esclusiva di soli 14 giorni nelle sale, Triangle of Sadness del 2022 ha debuttato nelle sale il 7 ottobre 2022, ma non è ancora disponibile per il pubblico dello streaming quasi sei mesi dopo.

Quando il 27 marzo dello scorso anno si è tenuta la 94a edizione degli Academy Awards, tutte le nomination per il miglior film, tranne una, erano state rese disponibili per il pubblico in streaming, che ha attirato un numero significativo di spettatori su cinque diverse piattaforme. La stretta finestra di esclusività delle sale cinematografiche per tutti i film, tranne uno, ha dato al pubblico l'opportunità di vedere i film nel comfort delle proprie case prima degli Oscar. Nel 2021, ad esempio, il pubblico ha visto in streaming 211 milioni di ore di CODA, che nel 2022 ha vinto tre premi Oscar, tra cui quello per il miglior film.

La disponibilità in streaming di questi titoli a così breve distanza dagli Oscar ha anche alimentato un effetto alone di audience dopo il clamore della cerimonia di premiazione, visto che il pubblico ha trasmesso in streaming quasi 8,5 miliardi di minuti dei nove film nominati per tutto il 2022.

Se andiamo avanti di un anno, vediamo che solo uno dei film nominati per il 2023 è stato distribuito contemporaneamente nelle sale cinematografiche statunitensi e in un servizio di streaming: All Quiet on the Western Front, terzo adattamento dell'omonimo romanzo del 1929. Di conseguenza, il pubblico statunitense ha trasmesso in streaming 1,7 miliardi di minuti del film fino al 12 febbraio 2023. In confronto, quattro dei film nominati quest'anno devono ancora essere resi disponibili su un servizio di streaming.

Ciò significa che questi film probabilmente sperimenteranno una ripresa degli ascolti quando migreranno verso lo streaming, proprio come è successo a Elvis quando è approdato su HBO Max nell'agosto 2022 dopo un periodo di 45 giorni di esclusiva per le sale cinematografiche. Il pubblico ha ricevuto un'ulteriore spinta dopo la candidatura all'Oscar, visto che fino al 12 febbraio 2023 il film è stato trasmesso in streaming per 568 milioni di minuti (2,122 miliardi di minuti in streaming nel 2022).

Mentre il pubblico continua a gravitare verso lo streaming, i film rimangono un motore significativo del coinvolgimento televisivo. All'apice della pandemia, lo streaming ha persino fornito all'industria cinematografica un pubblico quando non era possibile andare in sala. Tre anni dopo, con gran parte della vita quotidiana tornata alla normalità, la distribuzione dei film è molto più equilibrata, con lo streaming che fornisce un'estensione per raggiungere altri spettatori oltre a quelli che scelgono di vedere i film nelle sale.

Continua a sfogliare approfondimenti simili

I nostri prodotti possono aiutare voi e la vostra azienda