Passa al contenuto
Approfondimenti > Pubblico

Stare al gioco: rompere il pregiudizio attraverso la presenza di donne influencer nello sport e nei giochi

4 minuti di lettura | Marzo 2022

Quando si fa una ricerca sui top influencer, è probabile che i primi a comparire siano i soliti sospetti: personaggi del cinema e della musica. Questo mese, molti marchi celebrano le donne, abbracciando il tema #breakingthebias della Giornata internazionale della donna. Con la lotta in corso per i diritti delle donne a livello globale, i marchi possono amplificare l'efficacia dei loro sforzi lavorando con le migliori influencer donne nel mondo dello sport e del gioco, due aree tradizionalmente dominate dagli uomini.

Nello sport, l'equità di genere ha ancora un po' di strada da fare, ma i fan stanno contribuendo al cambiamento. Secondo il nostro studio Trust in Advertising 2021, oltre la metà del pubblico globale si fida dell'influencer marketing, ma il 66% si fida delle sponsorizzazioni dei marchi negli eventi sportivi che segue. Di fatto, negli Stati Uniti il 61% dei fan indica specificamente la parità di genere come la causa che più li appassiona. Per i marchi che vogliono dimostrare di essere inclusivi, allineare i loro eventi e l'influencer marketing è un ottimo modo per coinvolgere i fan dello sport.

L'anno scorso, le atlete sono balzate agli onori della cronaca per aver promosso il cambiamento durante le Olimpiadi, quando si sono inginocchiate a sostegno dell'equità razziale, e anche quest'anno, quando la squadra nazionale di calcio femminile degli Stati Uniti ha vinto la sua battaglia per una retribuzione equa. Le loro prestazioni, la loro fanbase e il loro impegno fanno di queste atlete un'ottima scelta per i marchi che vogliono dimostrare il loro impegno a essere più inclusivi. Ad esempio, quando i marchi cercano di entrare in contatto con i giovani, è importante che comprendano che la salute mentale è uno dei problemi più difficili che i giovani si trovano ad affrontare oggi. Un modo per creare un legame più autentico è quello di lavorare con un'atleta influencer di primo piano come Simone Biles, che ha parlato apertamente del proprio percorso di salute mentale. 

Inoltre, le atlete hanno un fascino globale. Naomi Osaka è una delle 10 atlete influencer più importanti. È stata la prima atleta asiatica a raggiungere la posizione n. 1 nella classifica di singolare del tennis e l'atleta donna che ha guadagnato di più al mondo. Pur giocando per il Giappone, oltre il 40% della fanbase della Osaka è negli Stati Uniti. 

Con l'aumento della popolarità del gioco e degli esports negli ultimi anni, i giocatori professionisti stanno costruendo una fanbase sempre più fedele e hanno ampliato la loro influenza nei media popolari, negli affari e nell'advocacy. Questa influenza è così grande che le 10 giocatrici più influenti hanno un tasso di coinvolgimento1 dell'11,7%, secondo Nielsen InfluenceScope, quasi tre volte superiore a quello di altri influencer con un numero simile di follower. 

Questo livello di impegno è un grande risultato, alla luce della discriminazione che le donne devono affrontare nel mondo dei giochi online. In un recente sondaggio sulle giocatrici, sia uomini che donne hanno dichiarato di aver subito abusi, ma le giocatrici hanno maggiori probabilità di subire molestie sessuali e di essere escluse dal gioco. Anche Pokimane, che secondo Nielsen InfluenceScope è la giocatrice più influente2 , ha recentemente scelto di interrompere bruscamente il suo streaming dopo che un'altra streamer ha iniziato un raid di odio contro di lei. 

Con l'enorme opportunità di unirsi alla lotta contro la discriminazione delle donne nel mondo dei videogiochi, i marchi possono cercare di collaborare con le giocatrici più influenti che si esprimono contro il sessismo e si fanno valere nella comunità dei videogiochi. Valkyrae, che secondo Nielsen InfluenceScope è la seconda giocatrice più influente, ha un tasso di coinvolgimento ancora più alto, pari al 16%. È stata particolarmente esplicita nell'incoraggiare le giovani donne a continuare a giocare per amore del gioco. Come co-proprietaria delle squadre di esports e dell'azienda 100 Thieves, recentemente valutata 460 milioni di dollari, ha anche dato l'esempio e ispirato i suoi seguaci. Nel 2021, le donne rappresentavano quasi il 46% di tutti i giocatori negli Stati Uniti. In Asia, le donne rappresentano oggi il 40-45% della popolazione asiatica di giocatori. Lavorare con le influencer donne è una mossa vincente per i marchi che vogliono creare un legame autentico con i loro consumatori.

Note

1Il tasso di coinvolgimento riflette la quantità di interazioni ottenute dai contenuti di un influencer sui social media divisa per il numero di follower dell'influencer. 2Nielsen ha applicato la metodologia InfluenceScope 4R (reach, relevance, resonance, rising) a più di 100 milioni di profili di social media in tutto il mondo per identificare le migliori donne influencer nel campo della recitazione, dell'atletica e del gioco.